Nudisti multati. Il “naturismo” è legale?

Il nudismo, o meglio “naturismo”, è legale? Questa la domanda che alberga in molti amanti del costume adamitico, che il bagno con il costume proprio non lo vogliono fare, o prediligono un’abbronzatura integrale.

In Sicilia l’abitudine di spogliarsi sulle spiagge potrebbe rivelarsi controproducente. I nudisti siciliani farebbero sempre bene a rivolgersi alle associazioni naturiste come Anita, Sicilia Naturista o UNS.

In alternativa sono da prendere in considerazione le strutture private. In Sicilia esiste il centro Naturista Physis.

Leggi l’intero articolo

https://novaraoggi.it/attualita/nudisti-multati-al-lago-il-naturismo-e-legale/

Annunci

Nudisti denunciati per atti osceni e multati sul Lago di Garda

I carabinieri della stazione di Manerba del Garda (Brescia) e la Polizia Locale dell’Unione Valtenesi, hanno denunciato quattro persone perché si trovavano nude in presenza di minori sulla spiaggia della Rocca di Manerba del Garda (Brescia), mentre altre nove sono state sanzionate dal punto di vista amministrativo perché hanno violato l’ordinanza anti-nudismo emessa dal sindaco per quell’area.

I controlli sulla spiaggia sono stati decisi anche dopo segnalazioni di alcuni cittadini. Quattro persone sono state sorprese nude sull’arenile, dove in quel momento erano presenti dei minori, ed è scattata la denuncia per atti osceni; altre nove sono state sanzionate amministrativamente per aver violato l’ordinanza del sindaco di Manerba che vieta in tutta l’area forme di nudismo.

Nudisti denunciati per atti osceni e multati sul Lago di Garda http://milano.repubblica.it/cronaca/2018/08/19/news/nudisti_denunciati_per_atti_osceni_e_multati_sul_lago_di_garda-204443185/?rss

Troppi nudisti a Capalbio, è scontro

Capalbio (Grosseto), 13 agosto 2018 – «Io non ho nulla contro il turismo naturista, questo sia chiaro, e credo anche che su un litorale lungo dodici chilometri come quello di Capalbio una zona riservata ai nudisti si possa senza dubbio trovare. D’altra parte, però, deve essere chiara anche un’altra cosa: una volta che dovesse essere individuata un’area, i naturisti dovrebbero restarci all’interno. Mi sembra un’elementare regola di civile convivenza e di rispetto di tutte le esigenze e delle diverse sensibilità di chiunque frequenti la spiaggia». E’ il pensiero di Luigi Bellumori, sindaco di Capalbio, territorio che ormai deve rassegnarsi a vivere sotto la lente di ingrandimento che alla fine ingigantisce tutto ciò che al suo interno si muove. Quando non è la querelle «migranti sì-migranti no» tocca alla storia della (finta) povera che chiede l’elemosina sulla spiaggia libera, oppure i rflettori si accendono – e siamo ad oggi – sui turisti in costume adamitico che l’ex sindaco Gastone Franci si è trovato di fronte passeggiando insieme alla nipotina sul litorale.

«Caro Bellumori – ha scritto l’ex collega un tantino risentito –, ma lo sai chi frequenta le nostre spiagge? E soprattutto come le frequenta?». E sarebbe partita anche una segnalazione alla Capitaneria. «Sì, però Franci ha detto pure che i nudisti c’erano già al tempo del suo mandato – dice Bellumori –, la differenza può stare nel fatto che adesso il loro numero è aumentato, questo non saprei dirlo. In ogni caso ho già incontrato i responsabili di alcune associazioni, fra cui quelli di Unilazio, e sto anche esaminando la delibera della giunta del Comune di San Vincenzo che ha istituito una zona di arenile riservata ai naturisti. Può essere una soluzione, forse la più semplice e veloce da adottare. Ma serve equilibrio». E quando parla di equilibrio il primo cittadino intende due o tre cose che, fra l’altro, dice «di aver già spiegato anche ai naturisti che ho incontrato in questi giorni». Due o tre, semplici e chiare. «In dodici chilometri di spiaggia una zona credo si possa trovare senza grandi problemi – dice Bellumori –, però avendo tre soli accessi per tutto il litorale non sarà possibile riservare uno spazio molto vicino ad uno dei soli tre sentieri di ingresso. Poi, una volta destinato un tratto di arenile a questo tipo di turismo, è ovvio che il nudismo sarà consentito solo al suo interno. E non voglio sentir parlare quindi di ghetto, perché si tratta solo di dover conciliare due esigenze: consentire ai nudisti di stare sulla spiaggia e, d’altro canto, consentire a chi non ama questo tipo di attività di frequentare altrettanto tranquillamente il litorale».

E non meno chiare sono le parole che Bellumori usa per «fotografare» la situazione attuale. «Al momento – dice il sindaco – non ci sono zone dove è consentito il nudismo, per cui se qualcuno dovesse essere trovato così svestito in spiaggia sarà passibile di una sanzione. I controlli ci sono e ci saranno. Sarebbe un po’ come lamentarsi perché vogliamo viaggiare in auto in città a 100 all’ora invece che a 50 sostenendo che in fondo i limiti non li rispetta nessuno».

Troppi nudisti a Capalbio, è scontro https://www.lanazione.it/grosseto/cronaca/nudisti-capalbio-polemica-1.4086764

Nudismo – Otto multe da 3mila euro

Li hanno sorpresi a prendere il sole “come mamma li ha fatti” su una spiaggia isolata e difficilmente raggiungibile e li hanno multati per oltre 3mila euro ciascuno per atti osceni in luogo pubblico.
Sono 8 i turisti individuati dalle forze dell’ordine sulla spiaggia di Villa Genta, nota nell’ambiente del nudismo per la possibilità di prendere la tintarella “integrale”.

Ecco il motivo per cui consigliamo sempre di contattare le associazioni naturiste prima di scegliere dove andare.

In questo momento l’unica possibilità legale di poter prendere il sole nudi è quello di farlo in una struttura privata oltre che sulle poche spiagge ufficiali. Purtroppo tali spiagge spesso sono metà anche di personaggi che poco hanno a che fare con la filosofia naturista.

Ecco perché consigliamo soprattutto per i nudisti alle prime armi di scegliere una struttura privata dove privacy e sicurezza sono garantite.

In Sicilia l’unica struttura naturista che in questo momento è attiva e il centro naturista Physis a Mazara del Vallo.

Leggi tutto

https://www.liguriaoggi.it/2018/08/07/nudismo-otto-multe-da-3mila-euro-sulla-spiaggia-di-cervo/

Torre Salsa, natura e naturismo, è ancora scontro tra Wwf e associazione nudisti

naturist, naturisme, nudisme, fkk, sicily, sicilie

naturismo in sicilia

Un’ospite del centro naturista Physis .

Continua, come in una partita di ping-pong, il “botta e risposta” tra chi gestisce l’area protetta e chi si vi si raduna spesso spogliandosi di dosso di tutti gli “orpelli” che la società impone. A detta di chi protegge l’area, i nudisti, domenica scorsa, giorno in cui si sarebbe verificato il “pienone”, non avrebbero rispettato i luoghi, invadendo l’area con bandiere, gazebo e compiendo gesti poco consoni.

Dalla controparte, non si parla di un raduno, ma di normale affluenza in spiaggia da chi praticherebbe il naturismo. Ogni bandiera o gazebo montato, non sarebbe imputabile all’associazione naturisti. Intanto l’associazione del Wwf, avrebbe segnalato queste “irregolarità” alle autorità competenti.

L’associazione Sicilia Naturista si schiera dalla parte dei nudisti sottolineando, però, nel contempo, che la gestione delle spiagge pubbliche è affare delicato e di interesse pubblico. Anni fa si tentò di regolare tale affluenza ma i naturisti interessati furono, purtroppo, di numero ridottissimo.

Questo il motivo della nascita del Centro Naturista Physis, spazio privato laddove è possibile evitare spiacevoli incomprensioni ed inconvenienti derivanti dalla frequentazione di uno spazio pubblico.

Il centro organizza per l’intera stagione estiva giornate naturiste per permettere a chi vuole essere sicuro di trovarsi in spazi più protetti (privacy, forze dell’ordine, guardoni, curiosi, scambisti, esibizionisti etc.) rispetto ad una spiaggia pubblica. Ultime info sulla pagina Facebook

 

Leggi l’intero articolo

Torre Salsa, natura e naturismo, è ancora scontro tra Wwf e associazione nudisti https://www.scrivolibero.it/torre-salsa-natura-e-naturismo-e-ancora-scontro-tra-wwf-e-associazione-nudisti/

Mini Crociere Naturiste 2018

naturismo in Sicilia

naturista sicilia

L’associazione Sicilia Naturista in collaborazione con il centro naturista Physis, ha stipulato una convenzione per l’organizzazione di minicrociere naturiste sulle isole Egadi. Per maggiori informazioni contattate il centro o il presidente dell’associazione.

Le sei migliori spiagge naturiste in Sicilia (2018) – best six naturist beaches in Sicily

nudisti in Sicilia - Sicilië Naturist - Nudist in Sicily

Naturisti a Torre Salsa – Sicilia – Naturism in Sicily – Sicilië naturisme

Aggiorniamo un post dello scorso anno e diamo una differente valutazione alle migliori spiagge per naturisti in Sicilia.

Una categoria a parte va fatta per l’unico centro naturista in Sicilia, il Physis, ospitato presso la sede dell’associazione Sicilia Naturista. Il centro offre una piscina, un solarium con prato inglese e ombra di ulivi secolari, un idromassaggio, due appartamenti e la possibilità di campeggiare (garden camping & glamping). E’ possibile il soggiorno per ospiti nudisti di una o più notti e la possibilità di ingresso giornaliero.

Molti siti, on line, elencano tantissime spiagge, in Sicilia, dedicate al naturismo o, più in generale, dove esiste una frequentazione di nudisti.

Mi spiace comunicare che, nella maggior parte dei casi tali informazioni sono FALSE.

Molto probabilmente coloro che, dopo tanti chilometri e tanta fatica, dovessero ritrovarsi su qualche spiaggia del genere ne rimarrebbero quasi sicuramente delusi.

Anche le foto, che spesso corredano anche degli articoli su giornali e riviste, in genere non fanno riferimento a realtà naturiste siciliane (tranne che per alcuni casi) ma sono solo foto di repertorio.

Iniziamo col dire che:

  • Il naturismo in Italia non è consentito e può essere considerato come reato di “atti osceni in luogo pubblico” e quindi penalmente perseguito. Tuttavia ci sono delle spiagge che per la loro morfologia geografica, risultano di difficile accesso o la presenza della nudità è tollerata dalle persone e dalle Autorità. In queste spiagge è possibile praticarlo ma bisogna sempre tener presente che in Italia non è consentito. La pratica comunque deve essere svolta sempre con le dovute precauzioni e soprattutto senza inutili esibizionismi nè atti osceni;
  • le cosiddette spiagge naturiste in Sicilia sono quindi spiagge che per la loro morfologia geografica, risultano di difficile accesso, senza servizi, spesso con una copertura di telefonia mobile che lascia a desiderare;
  • sulle spiagge nudiste siciliane vi troverete da soli, a volte con personaggi poco simpatici (i cosiddetti guardoni), quindi meglio evitare di andare da soli o in coppia; molto meglio essere in gruppo;
  • dimenticate ogni realtà nudista del tipo francese, spagnola o croata: nessuna spiaggia piena di altri naturisti, magari in coppia o in famiglia, ma solo lunghe distese assolate, solitarie, poco adatte a famiglie con bambini piccoli, senza alcun servizio e, a volte, popolate solo da una sparuta presenza naturista non sempre molto socievole, per usare un eufemismo;
  • tenete presente che, sulle spiagge naturiste, è sempre possibile (come accade in media una volta all’anno) che arrivino le forze dell’ordine per comminare una sanzione; ultimamente tali sanzioni possono superare anche il migliaio di euro

Detto questo, ecco l’elenco delle spiagge che, in genere, si trova on line; accanto abbiamo inserito, con un voto da uno a dieci, le potenzialità naturiste.

Legenda:

1=nessuna o quasi nessuna possibilità naturista

10= spiaggia naturista frequentata, con presenza costante di associazioni naturiste o con servizi dedicati ai nudisti

ELENCO

Torre Salsa
VOTO: 7,5
Dopo una denuncia a carico di un gruppo di naturisti, successivamente assolti, la spiaggia risulta la sola con precedenti storici

Foce del fiume Platani
VOTO: 6,5
Situazione simile a quella di Torre Salsa, spiaggia preferita da coppie gay.

Casello 41 Selinunte
VOTO: 6
Ancora accettabile, ma molto piccola e solitamente poco frequentata, adatta nelle prime ore del mattino evitando la parte centrale del mese di agosto. Non lasciatevi ingannare dai cartelli (anonimi, illegali e abusivi) che impediscono, contrariamente alle ultime indicazioni giurisprudenziali, la pratica del nudismo.

Capo Feto:
VOTO: 5,5
A Mazara del Vallo. Accettabile, ma molto piccola e solitamente  frequentata da surfisti che tollerano i nudisti; adatta nelle prime ore del mattino evitando la parte centrale del mese di agosto. Purtroppo, come riserva, vige la legge naturale: è possibile, a seconda del vento nei giorni precedenti,  trovare un vero paradiso caraibico come una spiaggia invasa dalla posidonia. Si raccomanda di contattare l’associazione Sicilia Naturista, la cui sede si trova a Mazara del Vallo, per avere informazioni aggiornate circa lo stato della spiaggia (anche via telefono o whatsapp al 3289483694).

Marianelli:
VOTO 4
Storicamente frequentata, ma, negli ultimi anni, presa di mira dai tessili che, però, sembrano convivere con i nudisti in un’atmosfera pacifica

Laghetti di Marinello
VOTO: 3
Sporadiche presenze di nudo-naturisti

Fuori classifica:
Spiaggia naturista di Bulala (GELA)
in divenire, unica spiaggia ufficialmente naturista da tenere sotto controllo (altre info a presto). In questo momento NON è frequentata a causa di sporcizia ed inquinamento.

ALTRE SPIAGGE NON NATURISTE

Randello
VOTO 2
Sporadiche apparizioni di naturisti, ma solo in forma privata: nessun gruppo organizzato.

San Saba
VOTO: 2

Spiaggia naturista di Capo Gallo – A Palermo
VOTO: 2
da quando è diventata una riserva naturale orientata le possibilità naturiste sono ridotte al lumicino

Rocce Bianche
VOTO: 2

Fondaco Parrino
VOTO:1
Le vecchi notizie in merito sono, per l’appunto, ormai datate

Capo d’Alì
VOTO: 1

Calamosche
VOTO: 2
Faceva parte di vecchi elenchi naturisti, adesso non lo è più vista la presenza massiccia di tessili.

CANNETO LIPARI
VOTO 1
Nessuna possibilità naturista

Cavagrande: Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile
VOTO: 1
E’ impossibile spogliarsi, vista la frequentazione tessile

Cala Guitgia (Lampedusa)
VOTO 1:
Non ci risulta una storica frequentazione naturista

Scopello
VOTO 1
Nessuna possibilità di nudismo: la zona è troppo frequentata

ALTRE SPIAGGE con votazione 1

Gorgo Lungo
Balestrate
Marzamemi
Salinelle
Foce fiume Cassibile

Se vi state chiedendo tuttavia dove trovare queste spiagge, ecco la cartina direttamente su google maps.

Un’altra mappa utile a questo link: http://www.italianaturista.it/corpo.asp?L=0&C=0&R=1&M=39&S=681

CONSIGLI PER UN TURISMO DI TIPO NATURISTA

  1. Il primo consiglio è, ovviamente: andate all’estero. Non esiste, in Italia, specie in Sicilia, una spiaggia realmente aperta al nudismo come se ne trovano all’estero (Francia, Croazia, Spagna sono le nazioni per eccellenza per clima, cultura e struttura dedicate al turismo naturista);
  2. se non poteste/voleste andare all’estero potete deviare su alcune (poche) strutture naturiste italiane, ad esempio Pizzo Greco o il Campeggio Naturista Costalunga etc. (L’elenco completo qui)
  3. ultima alternativa, per coloro che, magari, hanno solo pochi giorni (un fine settimana, ad esempio), recarsi presso le due sole strutture naturiste siciliane segnalate da ANITA:
    1. Agriturismo Punta Aria: L’agriturismo NON è propriamente una struttura naturista, ma in bassa stagione (giugno e settembre) garantisce la fruibilità di parte della proprietà ai naturisti.
    2. B&B Naturista “Physis“: unica struttura SEMPRE aperta al naturismo e dedicata esclusivamente a turisti naturisti. Convenzionata con i tesserati ANITA, accoglie anche altri associati INF-FNI.  La struttura è molto piccola quindi è consigliabile prenotare con largo anticipo. Informazioni aggiornate sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/Fkksicily
Sicilië naturistische accommodaties -

Ospite naturista B&B Physis – Sicilië naaktstrand – Naturist guest

Sicilië Naturist b&b camping - naturism holyday - guida la naturismo in Sicilia

Naturismo in Sicilia

 

N.B.

Il presente articolo sarà aggiornato durante il corso dei prossimi mesi.